Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Francesco Dezio – Qualcuno è uscito vivo dagli anni ottanta - Reading

Docks 101 Via Nardelli 101, Locorotondo BA, Italia
Google+

Dezio con ironia e finta leggerezza mette in scena la movimentata adolescenza degli anni Ottanta (tra derive punk e nuove dipendenze), la vita all’apparenza immutabile della provincia meridionale, la precarietà affettiva e professionale che contraddistingue la contemporaneità, l’impulso consumistico e l’inestinguibile fame d’amore che ci consuma. Quelli di Qualcuno è uscito vivo dagli anni Ottanta sono racconti che penetrano nella carne viva di un tessuto sociale sempre più sfaldato e incapace di progettare un futuro, di vivere il presente. Sono politici nella misura in cui pongono domande a cui le istituzioni non hanno saputo rispondere. Sono letteratura nell’invenzione di una sintassi che, sul modello di Nanni Balestrini e Paolo Nori, si piega al ritmo dell’oralità e cortocircuita sul flusso ininterrotto di azioni e pensieri in cui viviamo. Una raccolta di storie rigorosamente non-fiction che segna il ritorno di una delle più brillanti promesse narrative dello scorso decennio.

Francesco Dezio nasce ad Altamura, in provincia di Bari, nel 1970. Nel 2004 ha pubblicato Nicola Rubino è entrato in fabbrica, ed. Feltrinelli, Milano, romanzo claustrofobico, crudo e spietato, interamente narrato in presa diretta, che denuncia lo sfruttamento delle multinazionali presenti nel Mezzogiorno d’Italia e apre la stagione della cosiddetta “letteratura precaria”. Nel 2008 ha letto un suo racconto, diviso in cinque puntate, per il programma Fahreneit (Rai Radio 3). Nel 2014 pubblica la raccolta di racconti Qualcuno è uscito vivo dagli anni Ottanta, Stilo editrice: i personaggi di queste storie (punk, anarchici, musicisti, disoccupati), stavolta, fronteggiano un nemico più ampio, pervasivo, strisciante, deprimente: la provincia asfittica, impermeabile ai movimenti culturali, involuta nei metodi di produzione, paradigma dell’arretratezza culturale in cui versa il sud (e, verrebbe da dire, il paese tutto). Ha collaborato con l’Unità, La Repubblica-Bari, il Corriere del Mezzogiorno e condotto laboratori di lettura e scrittura creativa nelle scuole. Nel corso degli anni – per sopravvivere – è stato anche operaio, manutentore, disegnatore meccanico, project manager e progettista grafico. Artista molto poliedrico, Dezio, si è interessato (e si intende molto) anche di arti figurative. Per un periodo della sua vita, antecedente a quello della scrittura, ha dipinto quadri ad olio, genere surrealista/iperrealista. Attualmente si occupa di grafica editoriale e illustrazione e collabora con alcuni editori come illustratore (Stilo Editrice, Grillo Editore).

Contatti:
Docks101, via Nardelli 101 - Locorotondo
mail: docks101locorotondo@gmail.com
tel. 080.4312471 cell. 338.9426280
Facebook: www.facebook.com/Docks101
Twitter: @Docks_101
Instagram: docks101

Veniteci a trovare
il 21 dicembre 2014

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: