Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

TACCHI MISTI

Teatro Belli Piazza Sant'Apollonia 11/A, Rione XIII Trastevere, Roma, Italia
Google+

Teatro Belli - Piazza Santa Apollonia 11/a
Prenotazioni: +39 06 589 4875 - info@teatrobelli.it

TACCHI MISTI
di Gloria Calderòn Kellett

con
Carla Ferraro
Valentina Martino Ghiglia
Laura Mazzi
Silvia Siravo

regia di Ferdinando Ceriani

musiche Benedetto Ghiglia

Voce off Alexia Murray
disegno luci Giovanna Venzi
assistente alla regia Alice Guidi
grafica Carla Ladau
ufficio stampa Graziella Travaglini

“Trovare un uomo che vale è impresa difficile. Trovare un buon monologo, ancora di più. Specialmente se sei una ragazza. Così ho deciso di mettermi a scrivere monologhi per donne… ed è così che sono nati i miei spettacoli teatrali. Ho avuto la fortuna, nella mia vita, di incontrare molte donne interessanti e questi monologhi sono una dichiarazione d’amore verso di loro” – Gloria Calderòn Kellett.

16 paia di scarpe, 4 attrici, 16 personaggi femminili creati dalla penna di Gloria Calderòn Kellett (pluripremiata autrice americana, creatrice della fiction How I Met Your Mother), questo è Tacchi misti, una divertentissima e irriverente galleria di donne, diametralmente opposte agli stereotipi delle serie TV, che chiedono solo di essere ascoltate. Un’ampia carrellata di esperienze, ironiche, graffianti, audaci, raccontate, cantate e ballate in una sequenza rapidissima di ritratti; una sorta di “roulette russa” dove, ad ogni numero, corrisponde un paio di scarpe e un nome (La fidanzata, la casalinga, la cinica, la Dea, la suora, la vigilessa, la ninfomane, la prima donna ecc.) che investirà il pubblico con la sua storia. Si, “investirà”, perché queste donne non si limitano a raccontare di sé ma cercano nel pubblico una spalla, un complice, un antagonista!
Una celebrazione della donna moderna finalmente libera dalla fobia della “padella antiaderente”!

Veniteci a trovare
dal 14 al 26 aprile 2015

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: