Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

RETROPOP PARTY (live BUD SPENCER BLUES EXPLOSION + CLAMIDIA + POST KITSCH)

Vidia Club via san vittore, 1128, Cesena FC, Italia
Google+

RETRO POP PARTY
Venerdi 30 gennaio
presso Vidia Club Cesena
in coll. con Cerviamare, Tamla, Monogawa, Zanzara Party, Cup of Tea.
Per l'occasione ritorna il Markino's Party!

Con grande entusiasmo annunciamo che dopo un periodo di riposo ritorna il RETROPOP PARTY, la festa che ha fatto ballare e innamorare tantissime persone.
Il format che proponiamo è quello a cui ci sentiamo più legati, ovvero concerto nel preserata e dj set fino a tarda notte, proprio per questo siamo orgogliosi di poterlo fare in un live club storico.



Sul Palco: BUD SPENCER BLUES EXPLOSION
CLAMIDIA
POST KITSCH

Dj's: Piero Emme - Matteo Bocca - Ifter


ingresso party: € 10,00 con consumazione inclusa
ingresso party con lista € 10,00 con consumazione inclusa + shot drink in omaggio.


► PREVENDITE CONCERTO
su circuito ticketone >>


RETROPOP PARTY é una serie di eventi che si ripeterà di venerdi con cadenza mensile al Vidia Club nel corso della stagione 2014-2015.
Per info 339-2140806


► BUD SPENCER BLUES EXPLOSION

Duel, come il primo singolo di BSB3, l’ultimo album dei BSBE – Bud Spencer Blues Explosion, pubblicato lo scorso giugno da 42 Records.

I Bud Spencer Blues Explosion (Adriano Viterbini e Cesare Petulicchio) si formano a Roma nel gennaio 2007, facendo il verso nel nome alla Jon Spencer Blues Explosion. Quasi subito pubblicano il primo disco autoprodotto, HAPPY. A due anni di distanza esce BUD SPENCER BLUES EXPLOSION, contenente dodici tracce più le registrazioni al Concerto del 1° maggio dello stesso anno. Nel 2010 registrano in studio la cover degli LCD Sound System "Daft Punk is playing in my house", con la collaborazione di Alessio Bertallot e Saturnino. Nel 2011 pubblicano l’Ep dal vivo FUOCO LENTO e il nuovo disco DO IT, acronimo di “Dio odia i tristi” cui segue nel 2012 il Dvd “Do it yourself – Nel giorno del Signore”. Collaborano con Marina Rei (“Mani sporche”) e Pacifico (“Presto”) per poi tornare nel 2014 col singolo “Duel”, cui è abbinato un video diretto da Alex Infascelli (“Il siero della vanità”), e con un tour dove presentano le canzoni che entreranno a far parte del quarto album.

►CLAMIDIA
I Clamidia nascono nell’ Ottobre 2004 e propongono da subito un Indie Rock cantato in italiano, rifacendosi alla scia indipendente europea dei primi anni zero. Nello stesso anno vincono il concorso nazionale “Rock Targato Italia “, diventando una delle realtà emergenti più interessanti del panorama italiano. Escono nel 2007 nell’ omonima compilation “Rock Targato Italia“.
- Nel 2009 esce “La Prima Guerra Cinese dell’Oppio“, primo vero album del gruppo, l’album é un tributo alle dipendenze umane, “morale ed immorale, lucido e notturno, spietato di chitarre ed invaso di elettronica.“
- Nel 2013 l'incontro con Umberto Palazzo che diventerà produttore artistico e mentore della band.
- "Al Mattino Torni Sempre Indietro" è il titolo dell'album scritto tra il 2009 e il 2014, registrato presso il "Go Down Studios" da Alfredo "Epi" Gentili e prodotto da Umberto Palazzo.


►POST KITSCH
I Post Kitsch nascono circa un anno e mezzo fa. La band è formata da due fratelli, Diego e Isak Suzzi. Si alternano, suonano entrambi chitarra e batteria. Partono dai suoni ipnotici e spettrali del Delta Blues incrociando il primissimo furioso punk. Le linee dritte della batteria deragliano sulle chitarre strausate, i vecchi vibrati si intrecciano ai ritmi ossessivi delle radici! La band suona tutti pezzi propri. Usano vecchi strumenti anni 50/60, che li spingono ai confini di un passato ingiallito e fumoso. I paesaggi sonori tra steppe, quartieri violenti e gli aridi blues abbandonati, sotto il sole del deserto punk, riassumono appieno la natura e lo stile della band!

Veniteci a trovare
il 30 gennaio 2015

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: