Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Spettacolo Teatrale "LALALA"

Arci Ohibò Via Benaco, 1 , Milano, Italia
Google+

Un delizioso recital… che ci ricorda la bellezza di quel repertorio… il pubblico diventa una affettuosa banda di amici che accerchia i protagonisti… Benedetta Laurà, bella e sensuale, si esibisce in una carrellata di brani di grande pregio così come la sua interpretazione…”
LA REPUBBLICA; Antonio Calbi

BENEDETTA LAURA’
IN
LALALA …

Quando sei nella merda fino al collo non ti resta che cantare!
(quand on est dans la merde jusqu’au cou il ne reste qu’à chanter.. SAMUEL BECKETT)

con GIANPIETRO MARAZZA alla fisarmonica
regia e ideazione MATTIA SEBASTIAN

“Senza musica la vita sarebbe un errore” diceva il sommo Nietzsche, “Signora – esclamava Cervantes – dove c’è la musica non può esserci nulla di cattivo”, e il grande Samuel Beckett, riferendosi ai quei momenti della vita dove tutto va storto, coniò la frase che fa da sottotitolo a questo spettacolo, “quando si è nella merda fino al collo, non resta che cantare”, confermando così la funzione benefica che la musica e la canzone esercitano sulle “angosciose-angoscie” esistenziali.

Si prestano a involontari terapeuti le canzoni di Mistinguett, Josephine Baker, Charles Trenet, Edith Piaf Juliette Greco, Jacques Brel, Boris Vian, Leo Ferré, Gilbert Bécaud, Charles Aznavour, Serge Gainsbourg. Le istruzioni per l’uso sono da leggersi tra le poesie di Vian e Jacques Prévert … i pensieri di Picabia, Sartre … ma se il malessere continua, è possibile annegare il tutto con il “lalaladrink”, intruglio esistenzialista che ha effetto immediato sulla psiche, e qualche conseguenza sul fegato.

Tra gli effetti indesiderati di questa terapia, sopra a tutti, segnaliamo lo svilupparsi (in)conscio di un percorso storico-musical-socio-culturale, con tendenze intellettuali, legato alla Francia, e a Parigi in particolare, nel periodo tra i primi del ‘900 e gli anni Sessanta, che determinò il successo del café-chantant, dell’esistenzialismo, del teatro dell’assurdo, del secondo sesso, della patafisica e così via.

Per curarsi basta recarsi a teatro e allinearsi negli spazi previsti, seri come ostriche!

Veniteci a trovare
il 18 gennaio 2015

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: