Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

ATELIER TEATRO-FORUM | LABORATORIO SULLE TECNICHE DEL TEATRO DELL’OPPRESSO E DEL TEATRO-FORUM

Macao Viale Molise, 68, Milano, Italia
Google+

Tutti i lunedì, h 18.30 – 20.30
Primo incontro-presentazione lunedì 02.02.15

“Tutti possono fare teatro, anche gli attori. Si puó fare teatro in qualsiasi luogo, anche dentro i teatri.”
“Cittadino non é chi vive in societá. É chi la trasforma.”
Augusto Boal


Il Teatro dell’Oppresso è una metodologia teatrale messa a punto dal regista brasiliano Augusto Boal, basata sui principi dell’educazione popolare di Paulo Freire. È un teatro in cui il pubblico si ritrova a essere parte attiva, in cui gruppi di “spett-attori” esplorano, mettono in scena, analizzano e trasformano la realtà che essi stessi vivono. Nato nel contesto delle lotte sociali sudamericane, il Teatro dell’Oppresso oggi è utilizzato in campo pedagogico, sociale, culturale e politico per il grande potenziale delle sue tecniche.

Il laboratorio é pensato per educatori, operatori sociali, operatori teatrali, attori, registi, studenti, insegnanti, per tutti coloro cioè che nella propria quotidianità sono chiamati a operare con gruppi e a trattare i temi del conflitto, delle dinamiche di potere e del cambiamento; per chi vuole immergersi in un percorso di scoperta graduale delle principali tecniche del Teatro dell’Oppresso e in particolare del teatro-forum.

Attraverso giochi, esercizi e tecniche teatrali tratti dal repertorio del Teatro dell’Oppresso, ormai utilizzati in tutto il mondo, si darà spazio inizialmente alla conoscenza reciproca dei partecipanti, avvicinandoci poco a poco ad un clima di fiducia e di ascolto, tentando di creare un gruppo di lavoro stabile e continuativo, in cui i partecipanti si sentano davvero a loro agio per poter parlare delle proprie personali oppressioni. Lavoreremo inoltre con l’idea di portare a coscienza alcuni schemi fisici e mentali a cui ricorriamo abitualmente durante la nostra vita quotidiana in società.

Conduce il laboratorio:
Elisabetta Bonizzi, operatrice teatrale e attrice che a Barcellona si specializza in Teatro Sociale e Teatro dell’Oppresso. Recentemete diplomata al Master di Teatro Sociale e di Comunità presso l’Università di Torino, conduce laboratori teatrali per bambini, ragazzi e adulti, prevalentemente in contesti di marginalità sociale.

10 incontri settimanali da 2 ore ciascuno

Costo del laboratorio: 50 euro

Iscrizioni: scrivere a faretempo+tdo@gmail.com

(immagine nel banner di Luna Lukova)

Veniteci a trovare
dal 2 febbraio al 6 aprile 2015

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: