Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

U-MAN TRIO

Via Ostia 9, Roma, Italia
Google+

Nel magico tempio romano del jazz, l’Alexanderplatz, una serata speciale dedicata all’U-MAN TRIO. Martedì 27 febbraio si riuniranno per noi Gaia Possenti, Andrea Romanazzo e Massimo Carrano per trascinarci attraverso le emozioni di “Infant Speech” nominato all’inizio del 2014 “Disco del mese”.

Una formazione a leadership diffusa quella dello U-Man Trio, composto dalla pianistaGaia Possenti, dal contrabbassistaFabrizio Cecca, oggiegregiamente sostituitodaAndrea Romanazzoe dal batteristaMassimoCarrano.

Scritto a “sei mani”, il primo album “Infant Speech” è il risultato di una ricerca che negli anni ha fatto confluire nelle composizioni influenze dal jazz e dalla musica classica su supporti ritmici latini e jazzistici.

Pubblicato alla fine di febbraio 2014 in anteprima su Itunes dall’etichetta discografica AlfaMusicwww.alfamusic.com/news.php, poco dopo l'uscita è stato nominato “Disco del mese” daRadio Vaticana.

Segnalato tra le migliori formazioni dell'anno 2014 dal Top Jazz dellarivista Musica jazz.

Per una sera per gli amanti del jazz e non solo: Gaia, Andrea e Massino si esibiranno all’Alexander Platz in esclusiva. Vi aspettiamo, è gradita la prenotazione.

Dalle note di copertina di Germano Mazzocchetti:

“La felicità dell'invenzione musicale dello U-MAN Trio risiede soprattutto nella trasparenza dell'interplay, di quel gioco cioè di rimandi fra i tre strumenti che vide in Bill Evans il pioniere e il più autorevole esponente, e che da allora è una costante imprescindibile dell'intesa tra i componenti del trio piano-contrabbasso-batteria. A tutto questo va aggiunta la capacità veramente invidiabile della creazione melodica, componente non sempre presente nella musica attuale. (…) La sintonia dei tre musicisti è notevole, e non potrebbe essere altrimenti in una formazione che è una delle più difficili da proporre, proprio per i paragoni nobili e conclamati che vengono in mente quando si tratta di un trio così formato."

"Il pianoforte è padrone della scena sotto il tocco accurato di Gaia Possenti che lucida le proprie conoscenze classiche disegnando geometrie perfette che si confondono con un ' invidiabile improvvisazione e un fraseggio sapiente, anche nelle piegature ritmiche suggerite con discrezione da Massimo Carrano, irreprensibile nel timing e nell'accarezzare i piatti dai quali scivola un caleidoscopio di suoni e colori." Ayroldi (Musica Jazz)

"Infantspeech" si caratterizza per un sincero e profondo equilibrio espressivo, tra eleganza e forza ritmica. Stupisce la complicità dei partner in "La danse" e "In a sentimental mood", due brani che nascono da introduzioni pianistiche solitarie e che evolvono con grande interplay"

L.V.(Jazz It)

Info e prenotazioni: 0639721867

reservation.alexanderplatz@gmail.com

ufficio stampa: Salvatore Puzella 3479938860

Veniteci a trovare
il 27 gennaio 2015

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: