Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

"Il vero e il falso, niente di più. Parole, vino, teatro e altre maschere" con Igor Sibaldi...

GruppoAnima Libreria Esoterica Milano Galleria Unione 1, Cerchia dei navigli, Milano, Italia
Google+

CHI VUOLE PARTECIPARE ALL'EVENTO DEVE ACQUISTARE I BIGLIETTI AL SEGUENTE LINK:
http://www.animaeventi.com/website/event-registration/?regevent_action=register&event_id=2577
ISCRIZIONI ENTRO IL 10 FEBBRAIO


Anima eventi organizza la giornata “Il vero e il falso, niente di più” curata dallo scrittore e studioso di esegesi Igor Sibaldi, in cui si svolgerà un seminario, lo spettacolo “Francesco e i burattini” ed un laboratorio teatrale.

«L’uomo è uomo soltanto quando sa di recitare», diceva Schiller.

Ed è vero. Non si recita solo a teatro. A teatro si impara come fare. In realtà, nella vita di tutti i giorni, e proprio in quelle situazioni che tutti ritengono importanti, noi interpretiamo ruoli: solo che non ce ne accorgiamo. Recitiamo: il pubblico sono gli altri e noi aspettiamo il loro giudizio, la loro approvazione. È questo spettacolo quotidiano che si chiama vita. E non sappiamo né chi sia l’autore, né chi sia il regista, né quanto sia importante la nostra parte…

Cambiamo la situazione, radicalmente: una giornata intera per scoprire come vedere se stessi in azione, sul palcoscenico della propria vita; come diventare protagonisti; come guidare il proprio pubblico, invece di lasciarsene giudicare; come diventare registi di se stessi e, se si ha coraggio, come diventare anche autori delle proprie situazioni.

La giornata comincia con un intenso seminario sulla VERITÀ e la FALSITÀ nell’essere se stessi: su fede e malafede, illusioni e autoinganni, paure e fragilità del personaggio che interpretiamo tutti i giorni. Regola fondamentale: quel tuo personaggio non sei tu, il suo destino non è il tuo, tu sei l’attore e puoi cambiare tutto nella parte che interpreti, anche soltanto imparando a recitarla diversamente. Accorgersi di stare recitando richiede certamente un grande salto qualitativo interiore, ma da subito apre la via a una vita più emozionante e sensata. Da lì cominciano i cambiamenti autentici, da lì ci accorge che la genialità nel risolvere e nel superare i propri problemi non è un ideale irraggiungibile ma un dono da cogliere.

Seguirà lo spettacolo FRANCESCO E I BURATTINI, dedicato a uno dei principali teorici della vita come spettacolo da recitare bene, da riscrivere, da far trionfare: Francesco d’Assisi, che non per nulla parlava di se stesso come di un «giullare che Dio aveva messo sulla scena del mondo». La vita di Francesco è raccontata, nello spettacolo, con intense emozioni, aggressività e spietatezza, dai suoi principali avversari e amici: quasi tutti appaiono come burattini, individui manovrati da forze estranee, spinti a cooperare, più o meno occultamente, alla svolta tragica del destino di Francesco. Un’opera teatrale che sprona l'uomo contemporaneo all'identificazione e alla scoperta delle forze che “intridono” le masse e gli individui, ponendo l'accento sulla fragilità e sul coraggio dell'essere autentici oggi, usando e criticando la Storia come si fa con una saggia maestra di vita.

Poi, si passerà alla pratica: una scuola di recitazione (ma di recitazione totale) guidata da Silvia Pernarella, che coinvolgerà direttamente gli spettatori. E, per comprendere ancor più profondamente, il pubblico sarà invitato a un simposio: così erano chiamate, molti secoli fa, le discussioni fondamentali, autentiche sfide d’intelligenza, da condursi bevendo vino e non frenando il proprio intuito. Lì si porranno le domande più vere, e si andrà, insieme, alla scoperta delle risposte.

A tutto ciò ci eserciteremo in questa giornata teatrale di scoperte

Veniteci a trovare
il 22 febbraio 2015

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: