Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Quaderno laico. Un'antologia - Incontro con Guido Vitiello

Istituto Bruno Leoni Piazza Castello, 23, Cerchia dei navigli, Milano, Italia
Google+

Il prossimo 21 aprile in Piazza Castello 23, a partire dalle 18,00 saremo in compagnia di Guido Vitiello, Armando Massarenti (Responsabile, Il Sole 24 ORE-Domenica) e
Marco Romano (Curatore, Estetica della Città - www.esteticadellacitta.it) che insieme ci presenteranno "Quaderno laico. Un'antologia" di Guido Calogero (Liberilibri Editrice, 2015).

Info e conferme: eventi@brunoleoni.org - 02.36577325

«Questo è un libro di filosofia», scriveva Guido Calogero nel 1967 presentando la prima e quasi integrale raccolta dei testi del «Quaderno laico», la ru­brica che tenne sul «Mondo» di Mario Pannunzio tra il 1960 e il 1966, anno di chiusura del settimanale. E subito ag­giun­geva: «Ma non è scritto al modo delle più consuete trattazioni filosofiche, esponenti per ordine i problemi nella loro connessione sistematica». Il me­to­do seguìto era un altro, più rapsodico. Partendo, di volta in volta, da spunti còlti a fior di cronaca – uno slogan, la «piccola pubblicità» matrimoniale su un quotidiano, una conversazione cap­tata in treno, la morte di Marilyn Monroe, una mostra di bellezza canina – Calo­gero cercava «di far vedere come l’esigenza di orientarsi rispetto ad essi, sia per il giudizio da darne sia per il comportamento da adottare, dovesse di ne­cessità sempre condurre, sia pure per vie molto diverse, a ritrovare e a utilizzare quegli stessi criteri di fondo, nella cui consapevolezza consiste appunto ciò che suol chiamarsi filosofia».

Guido Vitiello (Napoli, 1975) è docente presso la Fa­coltà di Scienze politiche, So­cio­logia, Comunicazione del­l’Uni­ver­­­sità La Sapienza di Roma. Col­la­bo­ra con «Corriere della Sera», «Il Fo­glio» e altre testate. Per Liberilibri ha scritto Non giudicate. Conversazioni con i ve­terani del garantismo (2012).
Guido Calogero (Roma, 1904-1986) è stato uno dei più importanti filosofi e in­tel­lettuali italiani del Novecento. Pro­pugnatore della «filosofia del dialogo» e profondo conoscitore del pensiero greco, ha tenuto insieme per tutta la vita le due vocazioni della riflessione filosofica e dell’impegno civile. Edu­ca­tore e militante antifascista, teorico del li­beralsocialismo, esponente del Par­tito d’Azione, fu tra i fondatori, nel 1955, del Partito Radicale. La sua presenza nel dibattito pubblico, come difensore di una «visione laica della vita», trovò espressione in una ricca attività pub­bli­cistica, di cui il «Quaderno laico» è solo una parte. Tra le sue opere, La scuola dell’uomo (1939), Difesa del li­be­ral­­so­cia­lismo (1945), Logo e dialogo (1950), Filosofia del dialogo (1962).

Veniteci a trovare
il 21 aprile 2015

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: