Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

PREMIO LUCIO DALLA

Teatro Guardassoni Via D'Azeglio 55, Bologna, Italia
Google+

PREMIO LUCIO DALLA

Rosario Le Piane di Bari col brano "Una splendida notte di sole" si aggiudica il Premio Lucio Dalla 2015.

 

Straordinaria serata musicale Sabato 16 Maggio al Teatro Guardassoni di Via D'Azeglio a Bologna in omaggio al caro Maestro e Poeta scomparso Lucio Dalla. Una serata ricca di contenuti e canzoni d'autore di pregio che hanno strappato lunghi ed intensi applausi e grande commozione da parte di tutte le persone presenti in sala. Dal pubblico alla giuria, agli addetti ai lavori e agli stessi artisti. Quest'anno Premio Lucio Dalla è volato in Puglia con un successo mai visto e che sarà difficile da ripetersi perchè ha piazzato ai primi 3 posti  3 cantautori tutti di Bari.

Vince la 3^ edizione di Premio Lucio Dalla il cantautore barese "Rosario Le Piane" col brano "Una splendida notte di sole", soprannominato dall'intero gruppo artistico "One Man Band" per la sua specificità. Rosario infatti canta le sue canzoni accompagnandosi con le mani alla chitarra e coi piedi ad una struttura percussiva di ben 4 elementi. E' davvero una band su due gambe che gli è valsa la vittoria. Al 2° posto si è piazzato il cantautore Stefano Sportelli col brano "Nessuno prima di me" e al 3° posto Giuseppe Dely De Marzo col brano "L'amore muore". Quindi incetta della Puglia della squadra capitanata da Terry Melani, responsabile regionale, e sostenuta dall'emittente barese Radio Sound City.  Il Premio della Critica è andato al cantautore casertano, ma residente in Svizzera,  Francesco Dima col brano "Una volta è adesso".

La serata è stata condotta dal Patron Maurizio Meli che ha esordito invitando sul palco il Rettore del Collegio San Luigi, in cui si trova il Teatro Guardassoni, Padre Giuseppe Montesano il quale ha parlato del suo personale rapporto spirituale con Lucio Dalla durante i suoi ultimi anni di vita. Inoltre, il Padre barnabita ha detto che il San Luigi è stata la scuola elementare di Lucio e che è assolutamente "un caso" che Premio Lucio Dalla sia approdato proprio lì. Immaginabile la commozione del Patron, della giuria e del pubblico presente in sala tra cui i parenti non eredi. Tra loro vi era Claudia Scaglioni Madrina ufficiale del Premio. Nella magica aurea della sala del 1600, Maurizio Meli apre le danze per una kermesse musicale di oltre 3 ore e mezza. Gli artisti in concorso erano 23, più i 4 vincitori della scorsa edizione Walter Piva, Silvia Frieda, Nicola Giuliani e Antonello Frongia, più le perfomance dei coachlab e gli interventi della cover band iFutura in omaggio a Lucio Dalla. Tutto il gruppo è stato impegnato per ben 3 giorni di attività di laboratorio artistico presso il Quartier Generale insediatosi presso l'Hotel Michelino di Bologna e culminato sabato sera appunto al Teatro Guardassoni a poche centinaia di metri dalla casa dell'artista scomparso.

Le regioni coinvolte sono state la Liguria e Toscana, unica circoscrizione coordinata da Eleonora Zappulla, in arte "Eloxa" con gli artisti Roberto Franchi, Alessia Rolla, Ester Fontanelli, Edoardo Borghini, Rita Ceresoli, Francesca Gardoni, Gessica Pedrizzani, Maria Chiara Panetta, Sara Boschi e Susan Bonotti. La Sicilia di Paolo La Bella con i Van Hobb, Riccardo Ingenio e Luca Geraldi. La Puglia di Terry Melani con Rosario Le Piane, Stefano Sportelli, Giuseppe Dely De Marzo e Francesco Contessa. A seguire col Lazio con Pino Paolessi, la Calabria con Massimiliano Lepera alla sua seconda partecipazione, la Svizzera di Ranieri Bivona e Giuseppe  Romano con Francesco Dima, Sabrina Fazi e Dora De Giacomo e la Sardegna con Franco Calvia. Un cenno particolare a Calvia và fatto. L'artista di Alghero ha presentato il brano "I colori della vita" (testo di Tonino Alfonso il quale ha anche omaggiato il Teatro Guardassoni con una propria scultura) in cui hanno sportivamente partecipato tutti gli altri artisti nella stupenda corale della canzone. Una meravigliosa cornice. Un momento che ha davvero fatto venire i brividi a tutti strappando applausi a scena aperta e culminando anche in lacrime di gioia dalla maggior parte del pubblico presente e non solo. Anche il Patron si è commosso rivelando che quella sua fantasia era nata sul momento e sposata da tutti. Un ringraziamento va ad Alessandra Boni di Bologna per tutto il supporto generosamente dato unitamente a Claudia Scaglioni nel corso di questi lunghissimi 9 mesi di preparativi per dare al Premio più enfasi possibile.

Una 3 giorni, ripresa e fotografata da Marco e Irene Frusteri di Bologna e CatalanTV con Pino Lisugno di Alghero, dunque euforica e come sempre faticosissima che ha prodotto una stupenda e stellare compagine di artisti di cui Lucio sarebbe stato sicuramente quanto assolutamente orgoglioso.

A notte fonda la giuria composta dai 3 coachlab Manuel Auteri (discografico), Renato Droghetti e William Manera (autori, compositori e arrangiatori) insieme a Maria Bernasconi (direttrice della testata L'Altra Italia dedicata agli italiani all'estero), Ornella Lapadula (cantante lirica) e Giovanni Ferrari (di Panorama.it), ha emesso il proprio verdetto. Claudia Scaglioni, cugina di Lucio Dalla e Madrina ufficiale del Premio, ha consegnato a Rosario Le Piane il Disco Vinile Premio Lucio Dalla e il trofeo riservato al 1° classificato. Applausi scroscianti per il cantautore barese e per tutti gli artisti. Il Patron Maurizio Meli, insieme a tutto il suo staff, con Claudia Scaglioni, ringraziano il pubblico e tutti coloro che hanno portato al successo clamoroso di questa 3^ edizione rimandando l'appuntamento al 2016 con la 4^ di una serie di puntate che sembrano raccogliere sempre più consensi da ogni parte d'Italia. La serata si conclude con l'ultimo brano, che come ormai tradizione, è "L'anno che verrà" cantata da tutti i partecipanti con un finalone di coro a tutta energia che ha fatto alzare tutto il pubblico in piedi cantando e battendo le mani per questo sentitissimo quanto stupendo omaggio a Lucio Dalla. Si chiude così il sipario della 3^ edizione dando spazio all'inizio delle fasi preliminari della quarta. Insomma un Premio che cresce e prosegue senza sosta.

Info

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: