Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Napoli Pizza Village 2015

lungomare Caracciolo 1, Napoli, Italia
Google+

Presentata ieri a Roma, nella sede di Rossopomodoro a Largo di Torre Argentina, la quinta edizione dell’evento Napoli Pizza Village, promosso dall’Associazione Pizzaiuoli Napoletani in programma sul Lungomare partenopeo da martedì 1° a domenica 6 settembre 2015. La Manifestazione, che gode dell’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica ed il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole e del sostegno del Comune di Napoli, vedrà protagoniste 50 pizzerie storiche napoletane realizzare il prodotto alimentare più noto al mondo.

Molte le partnership che accompagnano la prossima edizione, a cominciare dall’adesione in qualità di main sponsor di Ferrarelle, a quelle dei vettori Meridiana, Airberlin e Frecciarossa. Ancora una volta il title sponsor sarà Molino Caputo che organizza, durante il Napoli Pizza Village il XIV Campionato del Mondo del Pizzaiuolo – Trofeo Caputo. “Sostengo da sempre questa manifestazione – ha affermato Antimo Caputo, Ceo dell’azienda Molino Caputo – perché rappresenta la sintesi del successo napoletano nel mondo che si basa sulla semplicità ed il cuore, la pizza è tutto questo”.

I numeri dell’edizione 2014, con 100mila pizze sfornate, 500mila visitatori e soprattutto una crescita di turisti durante l’evento: + 15% secondo associazione albergatori; +7% associazione ristoratori; +9% dai trasporti su ferro e voli, indicano la disposizione dell’evento ad avere una forte connotazione di attrattore turistico e promotore del territorio come ha dichiarato l’assessore al Turismo del Comune di Napoli, Gaetano Daniele: “Siamo fieri di rappresentare il Paese con la pizza napoletana, questo risultato dimostra che la nostra città è una grande opportunità per l’Italia attraverso i suoi valori culturali, economici e turistici. Napoli Pizza Village, che per la nostra amministrazione è certamente un evento d’importanza assoluta e riconosciuto in Europa, è la manifestazione principale del programma avvenimenti cittadino ”.

Proprio per questo motivo il percorso di avvicinamento della manifestazione prevede due tappe fondamentali negli Usa e all’Expo’. Il primo step di promozione avverrà a New York, il 4 giugno, con una presentazione da Eataly/Rossopomodoro, dedicata ai tour operator e agenzie di viaggi del Nord America. All’incontro saranno illustrate le convenzioni con la compagnia aerea Meridiana che dagli States opera con voli diretti a Napoli. Alla promozione turistica del territorio partenopeo è stato invitato anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris. La seconda tappa sarà l’Expo’ a Milano, dove Napoli Pizza Village sarà promossa, a fine luglio, nel padiglione Italia.

Tra le grandi novità della quinta edizione della kermesse spicca quella del biglietto elettronico. L’azione, voluta dall’organizzazione per migliorare l’offerta e i servizi per i visitatori e per rendere più veloce l’accesso, prende il nome di Pizza On Line – Salta la fila. Mentre leit motiv dell’edizione di quest’anno saranno il cinema e la musica con proiezione di film storici dove la pizza è protagonista e la musica come colonna sonora del cibo più famoso al mondo.

Anche quest’anno Napoli Pizza Village sarà sede e protagonista della campagna per la raccolta mondiale di firme per l’inserimento dell'Arte dei Pizzaiuoli Napoletani nella lista mondiale del Patrimonio culturale immateriale dell'Umanità. Nel 2014 partì da Napoli l’iniziativa proposta e lanciata dalla Fondazione UniVerde, presieduta da Alfonso Pecoraro Scanio, e all’indomani della candidatura ufficiale dell’Italia della pizza patrimonio Unesco, Pizza Village si ripropone come sede ideale per il lancio della nuova campagna per la nuova sottoscrizione internazionale in diverse lingue.

Veniteci a trovare
dal 1 al 6 settembre 2015

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: