Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Il jazz di Gabriele Buonasorte 4tet all’Auditorium Accademia Musicale Praeneste

via del Carroccio 12, Roma, Italia
Google+

Venerdì 5 giugno, alle ore 21, Gabriele Buonasorte 4tet sarà protagonista della serata conclusiva della rassegna I concerti del venerdì presso l’Auditorium dell’Accademia Musicale Praeneste (via del Carroccio 12/14, Roma).

L’eclettico e versatile sassofonista e compositore siciliano, affiancato da Angelo Olivieri alla tromba, Mauro Gavini al basso elettrico e Mattia Di Cretico alla batteria, presenterà brani tratti da Forward, album edito dall’etichetta milanese NAU Records. L’idea che caratterizza il progetto di Gabriele Buonasorte è quella di combinare atmosfere ritmiche di varia origine con la ricercatezza di un jazz modale fresco e raffinato, a tratti audace nelle sue diramazioni free. Tutti i brani che compongono l'album sono ispirati alla visione che il compositore ha della società odierna e del vissuto attuale, ciascuno di essi rappresenta quindi un aspetto della realtà sociale contemporanea, fotografata da differenti angolazioni musicali. Il risultato è una galleria sonora, in cui momenti di groove intenso e potente si alternano a ritmi sincopati, atmosfere soft ed evocative a improvvisazioni psichedeliche e dirompenti. La musica di Gabriele Buonasorte 4tet non può quindi essere racchiusa in alcuna etichetta di stile: il sassofonista guarda al jazz come una miscellanea di linguaggi differenti da plasmare con libertà, in modo semplice e lineare, ma come forma in continua evoluzione.

Per info su biglietti e prenotazioni: http://www.scuolamusicale.com/

Veniteci a trovare
il 5 giugno 2015

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: