Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

C’mon Tigre a Villa Ada

Via di Ponte Salario 28, Roma, Italia
Google+

Funk, afrobeat e world music sono gli ingredienti mescolati dal collettivo internazionale C’mon Tigre. La band fondata da due musicisti che non vogliono rivelare i loro nomi, nasce nel bacino del Mediterraneo e si sviluppa agli angoli delle grandi città, vantando la preziosa collaborazione di una famiglia allargata di musicisti internazionali come Jessica Lurie, Henkjaap Beeuwkes, Eusebio Martinelli, Dipak Raji, Malik Ousmane, Rocco Favi, Ahmad Oumar, Danny Ray Barragan, Simone Sabini e ed anche il compianto Enrico Fontanelli degli Offlaga Disco Pax.

Dopo aver pubblicato lo spettacolare film musicale Federation Tunisienne de Football nel 2014 in collaborazione con l’artista Gianluigi Toccafondo, i C’mon Tigre hanno pubblicato il loro primo album dal titolo omonimo. Il loro suono mira alla radice del funk, quello sporco, termine con cui gli afroamericani indicavano l'odore del corpo in stato di eccitazione. Un’attitudine massimalista in un mosaico fatto di melodie arabe, ottoni roboanti coi quali si potrebbe far ballare un esercito di serpenti, drum machine analogiche e chitarre sinuose, riff ossessivi, di ritmi e di influenze derivate dai lunghi viaggi intrapresi intorno al mondo e dalle innumerevoli persone incontrate. I C'mon Tigre riescono a conciliare i suoni dell'Africa e del Mediterrano con quelli psichedelici ed elettronici derivati da strumenti digitali, creando così brani in grado di coinvolgere l'ascoltatore nonostante la loro complessità e la forte componente innovativa. L’approccio del combo è assieme intimo e accorato (per voce flebile, chitarra desertica e 50s e drum machine), come jazz e psichedelico (affidato ai fiati come ad altra strumentazione).

Lunedì 20 luglio

Ore 21.30

Villa Ada - Roma Incontra il Mondo

Via di Ponte Salario, 28 – Roma

Ingresso Euro 10

Veniteci a trovare
il 20 luglio 2015

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: