Login Sign in ^
English
Registrati
Sign up Weekeep! Find your Facebook friends, organize your travel and visit over 1,000,000 events around the world!
Access with Facebook
Access with Google+
Facebook Google+
X
RESULTS
MAP
DETAIL
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Location
Sleeping
Eating
Best Deals
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PRICE : from € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Vizi privati e pubblici peccati

via Guido d'Arezzo 17, Milan, Italy
Google+

VIZI PRIVATI E PUBBLICI PECCATI

JORDI SIENA

Galleria Arnaldo Pavesi, via Guido d’Arezzo 17, 20145 – Milano

Comunicato Stampa

20 ottobre 2015

La Galleria Pavesi torna alla pittura e propone un percorso dove le singole opere rappresentano le tessere di un mosaico che offre una moderna immagine dei vizi e dei peccati. Accidia, Avarizia, Gola ed Invidia, Ira, Lussuria ed infine Superbia. Questi i sette vizi capitali, gli “abiti del male” aristotelici che dai tempi del filosofo greco l’Uomo ha indossato, rappresentato e personificato, via via interpretato in innumerevoli forme ed espressioni. Ma che significato hanno nella società contemporanea? L’idea della mostra nasce da questa semplice domanda. A rispondere è stato chiamato Jordi Siena (1969), un artista toscano che da anni lavora con immagini pop che raccontano il quotidiano. Vizi privati e pubblici peccati, questo il titolo della nuova personale ospite negli spazi della Galleria Pavesi dal 5 al 19 novembre 2015. Ad aiutare nella formulazione ed enunciazione del nuovo paradigma un breve ma significativo saggio dal titolo I vizi capitali e i nuovi vizi (2003) di Umberto Galimberti. Il professore - filosofo e antropologo – dopo aver ripercorso la storia e il significato dei vizi tradizionalmente intesi, giunge a delineare un panorama inedito, conseguenza e riflesso della società occidentale a noi contemporanea. Ecco quindi irrompere nel nostro secolo nuove forme di vizi e peccati quali la sociopatia, la spudoratezza, il consumismo o la sessomania, non solo espressioni della nostra personalità, ma anche modalità comportamentali esito dei dis-valori della modernità. Jordi Siena va oltre e prosegue in un’indagine più ampia, più capillare ed esaustiva possibile per evidenziare gli aspetti più scomodi e oscuri della nostra società. In questi anni di crisi emergono con maggior evidenza, la corruzione ormai dilagante, il fanatismo nelle sue più differenti accezioni, l’esibizionismo e la vanità, il consumismo e ancora la xenofobia o il bullismo. Brasiliano di nascita, ma senese d’adozione, Jordi è un artista eclettico con una forte passione per il cinema nata già in tenera età, quando, ancora bambino trascorreva ore nel cinematografo di proprietà della zia. In breve tempo arricchisce e consolida una vasta cultura cinematografica grazie alle infinite pellicole cui ha facilmente accesso. E così, proprio le storie indimenticabili di celebri registi e i volti dei più noti attori diventano lo strumento più efficace per raccontare la realtà che lo circonda. Un linguaggio universale, facilmente comprensibile e fruibile. Jordi seleziona le scene di film che richiamano in modo evidente le degenerazioni e le piaghe più diffuse nella nostra società, film che rappresentano la corruzione, Suburra, la speculazione, The wolf of Wall Street, la sessomania e l’abuso di droga, Dallas Buyers Club e così via. Il risultato è immediato. Una galleria di immagini celebri, dove gli attori sono i protagonisti di una nuova pellicola di cui Jordi è il regista. La scelta dei frame è solo il primo passo, proseguendo per sintesi, l’artista elimina dettagli non pertinenti, enfatizza atteggiamenti ed espressioni. E’ un processo compositivo che richiede un accurato e paziente lavoro da cui prende forma un “disegno” a macchie, dove solo i colori e il loro accostamento creano struttura e profondità. Un contrasto deciso di luci e di ombre per ritratti di rara precisione e intensità. Per facilitare un libero e rapido accesso al suo universo hollywoodiano Jordi ha selezionato per l’inaugurazione - prevista giovedì 5 novembre alle ore 19.00 - una play list tratta da colonne sonore dei film protagonisti in mostra.

Galleria Arnaldo Pavesi

Via Guido d’Arezzo 17, 20145 - Milano

Per info: arnaldopavesi@gmail.com - Tel: 335 6050600

http://www.pavesicontemporart.com/

Orario: lunedì – venerdì 15.00 /19.00

Visit us
from 5 to 19 November 2015

Weather

Reviews

Caricamento...
Caricamento...
In this area our partners offer: