Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

17 marzo 2016 | Tributo a Clifford Brown (Masada Jazz)

Masada Viale Carlo Espinasse, 41, Garegnano, Milano, Italia
Google+

MASADA JAZZ
a cura di Pietro Squecco - Jazz Club Milano

TRIBUTO A CLIFFORD BROWN
Mena Gendrickson: tromba, flicorno
Alberto Bonacasa: pianoforte
Roberto Piccolo: contrabbasso
Gianni Cazzola: batteria

Gianni Cazzola rappresenta un pezzo importante di storia del jazz in Italia, basti solo pensare alla sua carriera, iniziata nel 1957 accanto a Franco Cerri e poi proseguita in decine di collaborazioni, centinaia di dischi, migliaia di concerti. La sua statura artistica, pur legata alla tradizione del bebop e dello swing, non gli ha impedito di affiancare musicisti più “moderni” come Giorgio Gaslini, Gianluigi Trovesi, Franco D’Andrea. E poi saltano alla mente altri gruppi indimenticabili : il quintetto di Gianni Basso e Oscar Valdambrini innanzitutto, il Matt Jazz Quintet del compianto Luca Flores, l’E.S.P. Trio di cui è coleader accanto a Roberto Cipelli e Attilio Zanchi, formazione che spesso ha accompagnato la grande cantante Sheila Jordan. Gianni è batterista dallo stile radioso e appassionante, con modelli straordinari quali Elvin Jones e Art Blakey. E come Blakey ama guidare proprie formazioni che siano base di lancio per giovani musicisti di talento.
In questo nuovissimo quartetto potremo ascoltare il formidabile trombettista cubano Gendrickson Mena Diaz, già con Gonzalo Rubalcaba, Chaka Khan ed il nostro Vinicio Capossela, tra i tanti altri; il pianista Alberto Bonacasa, diplomato presso il Berklee College of Music di Boston suona con Randy Brecker, Mike Richmond, Adam Nussbaum, Paul Jeffrey, Fabrizio Bosso, Sandro Gibellini, Franco Ambrosetti, solo per citarne alcuni; il solidissimo bassista Roberto Piccolo, fondamentale collante per un repertorio che, come pochi altri, ha bisogno di sicurezza e forza interpretativa.
Il tributo a Clifford Brown appare quindi un logico approccio all’estetica di Cazzola. Pur essendo scomparso nel 1957 ad appena ventisei anni, Brown ha rappresentato, per sonorità, fraseggio e lirismo, un faro per intere generazioni successive di trombettisti, e ancora oggi è un polo di attrazione stilistico, alla pari di Dizzy Gillespie e Miles Davis.


LET THE JAZZ FLOW

➵ INGRESSO: tessera + sottoscrizione
Masada è un'associazione culturale, l'ingresso è riservato ai soci in possesso di tessera.
Per info: www.masadamilano.it/site/comeassociarsi/

Veniteci a trovare
il 17 marzo 2016

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: