Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

GENITORI ed INSEGNANTI COACH. Prime indicazioni concrete per essere dei genitori ed insegnanti compe

Macrolibrarsi Store Via Emilia Ponente 1705, Cesena FC, Italia
Google+

“Voi siete gli archi da cui i figli, come frecce vive, sono stati scoccati in avanti” Khalil Gibran

In questo momento la scuola e la famiglia hanno perso quei ruoli – formativi ed educativi – e quella autorevolezza che le hanno caratterizzate.

Il passaggio dalla famiglia patriarcale alla famiglia nucleare e alle diverse forme di famiglie attuali, il lavoro femminile, lo sviluppo delle nuove tecnologie hanno messo in crisi il ruolo educativo della famiglia stessa e delle altre agenzie di socializzazione. I nostri bambini, ragazzi e studenti trascorrono molto più tempo con le nuove e vecchie tecnologie e nelle comunità virtuali che con adulti di riferimento significativi e/o con i loro pari.
Le difficoltà educative, di contenimento e di sostegno da parte dei genitori; le difficoltà formative degli insegnanti sono un effetto di questi sviluppi storici e del ruolo della tecnologia nei processi formativi.
L’iperattività, il bullismo, l’aggressività, BES, DSA, posso essere lette e spiegate come l’espressione di comportamenti devianti ma anche come il tentativo delle nuove generazioni di comunicarci un disagio ed una sofferenza non ancora completamente intercettata.
L’alta presenza di stranieri nelle nostre scuole ha favorito l’apertura delle stesse a nuove competenze e sensibilità ma siamo ancora lontani a vivere ed agire un’integrazione reale che faccia sentire accolti gli stranieri e non minacciati gli autoctoni.
Un vero patto educativo fra scuola, famiglie e le realtà presenti nel territorio diventa quanto mai necessario al fine di facilitare il percorso di crescita dei bambini e degli adolescenti ricostruendo e consolidando la coesione e l’inclusione sociale.

Con GRAZIANO PINI Sociologo, Coach educativo, Counsellor di coppia e Designer relazionale. Da 30 anni si occupa di crescita personale e di formazione; ha aiutato e accompagnato tanti ragazzi, giovani e adulti a superare le proprie difficoltà e a trovare la serenità e la gioia di vivere.

INGRESSO LIBERO

Veniteci a trovare
il 19 aprile 2016

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: