Login Sign in ^
English
Registrati
Sign up Weekeep! Find your Facebook friends, organize your travel and visit over 1,000,000 events around the world!
Access with Facebook
Access with Google+
Facebook Google+
X
RESULTS
MAP
DETAIL
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Location
Sleeping
Eating
Best Deals
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PRICE : from € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Marco Del Re firma per il Forte di Bard un omaggio alle Madri Italiane

Associazione Forte di Bard ..., Aosta Aosta Valley, Italy
Google+

Comunicato stampa

Marco Del Re firma per il Forte di Bard

un omaggio alle Madri Italiane

Dall'8 aprile al 19 giugno 2016

Marco Del Re ©Eric-Alexandre

Sarà visitabile dall'8 aprile al 19 giugno 2016 al Forte di Bard, principale polo turistico e culturale della Regione Valle d'Aosta, il nuovo progetto dell'artista italiano Marco Del Re dal titolo Madri Italiane promosso dall'Associazione Forte di Bard in collaborazione con la Galerie Maeght di Parigi. La mostra presenta un insieme di bassorilievi in gesso espressamente creati per essere collocati nella sala della Polveriera del Forte di Bard. Le composizioni hanno come soggetto le Madri Italiane, prospere figure femminili di gusto arcadico, genitrici e protettrici delle arti, che si integrano perfettamente tra le feritoie, i varchi, le volte dell’ambiente. Un omaggio ai riferimenti culturali da sempre cari all’artista, costantemente riattualizzati attraverso la sua multiforme pratica artistica: la statuaria romana, il primitivismo italiano, i maestri delle avanguardie del Novecento, con particolare attenzione a Henri Matisse, Georges Braque, Giorgio De Chirico. Questi grandi nudi monocromi, nati dalla sintesi fra tradizione figurativa classica e pittura moderna, diventano, da oggi, una presenza importante per gli ospiti della fortezza, simbolo di convivialità e di italianità nell’arte internazionale.

«Concepire un’opera per uno spazio preesistente o in via di progettazione è una delle più stimolanti esperienze che un artista possa vivere - commenta il Maestro Marco Del Re -. L’egocentrismo così caro alla creazione cede il passo all’umile comprensione dei limiti inerenti lo spazio da investire, e sarà proprio questo senso di limite a dare vita a un’altra forma di creatività plasmata sui dati progettuali. L’opera prende la misura dello spazio e vi si inscrive su misura».

La mostra si integra con l'intervento artistico permanente che l'artista ha ideato e realizzato per lo spazio centrale della Polveriera, un tempo deposito di munizioni e polveri da sparo, ora ambiente conviviale e sala di ristoro per i visitatori del Forte.

Piegandosi ai vincoli imposti dall’architettura esistente, Del Re ha affrescato la volta della sala centrale senza venir meno alla sua cifra stilistica, espressa al suo massimo grado nelle proporzioni monumentali dei bassorilievi in gesso dipinto e inciso. Accanto all’installazione permanente, le opere in gesso declinano ulteriormente, con tratto essenziale ed evocativo, il tema arcaizzante dei pannelli installati nell’ambiente interno: silhouette di bagnanti, nature morte di banchetti bidimensionali, coppie di amanti e figure diaboliche compongono una teoria di presenze stranianti quanto affascinanti, fonte inesausta ai nostri occhi di interrogativi sugli archetipi dell’arte e della cultura.

La Polveriera ©Eric-Alexandre

Biografia

Marco Del Re nasce nel 1950 a Roma. Dopo gli studi di architettura, teatro e fotografia, nel 1973 decide di dedicarsi alla pittura, in seguito all’incontro a Milano con il gallerista Arturo Schwarz. L’anno dopo sarà proprio Arturo Schwarz a presentare la sua prima personale alla Galleria La Bussola a Torino. Nel 1988 realizza la sua prima litografia originale per l’esposizione « Artistes italiens » alla Galerie Maeght di Parigi: è l’inizio di una proficua e duratura collaborazione con la galleria e con l’atelier d’incisione.

Durante gli Anni Novanta le sue opere circolano a livello internazionale, in particolare in Turchia, Giappone, Corea e Stati Uniti. Prosegue intanto la ricerca nel campo dell’incisione, con sperimentazione di supporti differenti, quali tessuti, arazzi, ceramiche. La tecnica prediletta rimane tuttavia l’utilizzo di un ‘monotipo’, che gli permette infinite variazioni sullo stesso tema: il grande nudo monocromo, declinato in rosso, blu, giallo e nero è un omaggio ai suoi principali riferimenti culturali: la statuaria romana, il primitivismo italiano, i maestri delle avanguardie del Novecento, con particolare attenzione a Matisse, Braque, De Chirico. Del Re esplora con le sue opere le diverse epoche della storia dell’arte, dalla tradizione classica alla pittura moderna e costruisce un universo pieno di mitologia, letteratura, poesia, utilizzando tecniche sperimentali.

Dagli anni Duemila è molto presente sulla scena internazionale del Medio e dell’Estremo Oriente: nel 2007 è invitato al TS1 Contemporary Art Center di Pechino a esporre le sue opere più recenti; nel 2009 espone alla Galerie Dumonteil a Shangai. Nel 2011 ha preso parte alla mostra "Cosmogonie et paysages", ospitata ad Abu Dabi.

Madri Italiane

Marco Del Re

Polveriera Forte di Bard

Orari

martedì-venerdì

10.00-18.00

sabato, domenica e festivi

10.00-19.00

lunedì chiuso

Ingresso gratuito

Catalogo

Forte di Bard editore

Info

Associazione Forte di Bard

T. + 39 0125 833811 info@fortedibard.it

Prenotazione gruppi T. + 39 0125 833817

prenotazioni@fortedibard.it

www.fortedibard.it

Visit us
from 8 April to 19 June 2016

Weather

Reviews

Caricamento...
Caricamento...
In this area our partners offer: