Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Orrido di Botri: escursioni nel canyon 2016 #Toscana

Ponte della Maddalena (detto Ponte del diavolo), Borgo a Mozzano (LU) SS dell'Abetone e del Brennero, Borgo A Mozzano LU, Italia
Google+

DAL 1 GIUGNO AL 30 SETTEMBRE 2016
TUTTI I GIORNI SU PRENOTAZIONE MINIMO 8 ADULTI
CELL +39 347 5870026 - info@vadoevedo.it

Categoria: Escursioni
Durata totale: 1 giorno
Periodo: tutti i giorni su prenotazione da giugno a settembre
Difficoltà: ( EE ) itinerario per escursionisti esperti (impegnativo)
Sviluppo percorso: lineare
Dislivello massimo: 160 m
Tempo di percorrenza: 4 ore (di cammino escluse le soste)
Partecipanti: minimo 8 massimo 25

Quota: 15,00 € adulti, bambini e ragazzi 10,00 € (comprendente accompagnamento con Guida GAE)
Spese previste: acquisto del biglietto d’ingresso alla Riserva Naturale

Consigliamo di indossare scarponcelli o scarpe da ginnastica con suola non liscia , pantaloncini corti, abbigliamento da escursionismo, asciugamano, felpa o pile da inserire in un unico zainetto con uno snack, pranzo al sacco, acqua, torcia.

Ritrovo alle ore 8:30 parcheggio presso il “Ponte del diavolo” in Via del Brennero – Borgo a Mozzano (LU) dopodichè ci sposteremo con auto proprie al punto di partenza dell’escursione. Il rientro alle auto è previsto indicativamente entro le ore 17:00.

L’Orrido di Botri è un’aspra ed imponente gola calcarea con ripide pareti scavate in profondità dalle fredde acque del torrente Rio Pelago. Il Canyon si inserisce in un paesaggio appenninico caratterizzato da ambienti rupestri ed estese faggete, dominato dalle cime del Monte Rondinaio e delle Tre Potenze che sfiorano i 2000 metri. Le visite partono da Ponte a Gaio, unico accesso alla gola, dove si trovano il centro accoglienza del C.F.S. e la biglietteria. A causa dei frequenti guadi e del fondo scivoloso, cammineremo nell’acqua del torrente, è obbligatorio l’uso del casco protettivo (fornito dal C.F.S.) e sono consigliate calzature idonee chiuse ed allacciate.

La Riserva tutela l’alveo spettacolare del Rio Pelago e il suo canyon a forma di semiluna. Il torrente si allunga per circa tre chilometri da Ponte a Gaio (634 m), che rappresenta l’estremità inferiore dell’orrido e ne costituisce l’accesso, fino a quota 875 dove si biforca in due rami. Noi termineremo la nostra risalita all’interno dell’alveo poco prima di questo punto fino a la “piscina”, luogo nel quale inizia un percorso di tipo alpinistico percorribile solo con specifiche autorizzazioni.

Veniteci a trovare
dal 1 giugno al 30 settembre 2016

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: