Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

I dintorni di Roccavivara

Roccavivara CB, Italia
Google+

All'interno del verde e boscoso paesaggio molisano, dove la natura si preserva incontaminata, Roccavivara offre ai suoi turisti paesaggi e cornici naturalistici meravigliosi. Nei pressi del Santuario di S. Maria di Canneto, lungo il fiume Trigno, a ridosso del bosco Comunale “Fornelli” è situata Fonte del Fico, angolo suggestivo adatto per riposarsi e dissetarsi. Poco più avanti si raggiunge un vecchio mulino ad acqua denominato Fornello, una struttura pregevole e di grande valore culturale e storico, che il Comune intende ricostruire e valorizzare per farne uno dei punti di maggiore interesse. Nel punto più a monte del centro abitato, a 800 mt. S.l.m., in località Aia del Monte è possibile scorgere a sinistra la Valle del Trigno, che si incunea da Pietrabbondante e a destra la si scorge fino a vedere il mare Adriatico. Di fronte è possibile ammirare una moltitudini di paesi abruzzesi che, soprattutto di notte, rendono una visuale fiabesca con le miriadi di luci che si perdono su quel territorio. Nelle immediate vicinanze ci si immerge in un incantevole bosco di faggi secolari (Lago Ivalso) dove troviamo una fauna rara, altrove scomparsa (scoiattoli, picchi, cuculi, etc.) oltre ad uno spazio verde attrezzato a disposizione degli escursionisti. Percorrendo a piedi il sentiero, attraverso il bosco Faggi, si giunge al rifugio forestale, realizzato circa un secolo fa, con pietre squadrate e scalpellate a mano, e recentemente ricostruito dal Comune. Molte sono anche le antiche sorgenti da dove esce copiosamente dell’ottima acqua.

Info

0874.875087

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: