Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Giovanni Lami, Michalis Moschoutis e Ascanio Borga - Tra musica concreta, acustica ed elettroacustic

DalVerme Circolo Via Luchino Dal Verme, 8, Quartiere VII Prenestino Labicano, Roma, Italia
Google+

giovedi 21 aprile - AVVISO AI SOCI

DalVerme e Blutopia presentano

DV - VII - 94

GIOVANNI LAMI /// BIAS (Consumer Waste)
E' un lavoro che ha iniziato a prendere forma durante due residenze fatte tra giugno e luglio 2015: la prima in Austria all'Hotel Pupik, la seconda in Grecia (sull'isola di Syros), con Michael Pisaro come tutor, assieme ad altri musicisti e video artisti.

Concettualmente è un progetto collegato alla memoria, al ricordo e al vuoto. Materialmente, diversi nastri magnetici sono stati sepolti per mesi in diverse condizioni ambientali, facendo sì che il materiale ferromagnetico di supporto ed il supporto plastico stesso del nastro venissero degradati in modo totalmente imprevedibile ed irreversibile. Quei nastri poi sono stati "riciclati" e utilizzati in diversi registratori a bobina (principalmente un paio di Nagra IV-S/SJ), andando ad "appoggiare" tutto lo sviluppo del progetto sull'aumento del rumore di fondo causato dalla degradazione degli agenti ambientali, inserendo nei loop i suoni dei registratori, dei nastri e di oggetti utilizzati live sui registratori catturati da quattro microfoni, oltre a pochissimi campioni (principalmente piccoli frammenti di cori catturati in Grecia totalmente deformati). È un approccio molto statico e lento all'utilizzo del nastro magnetico, per nulla muscolare. La direzione del mio interesse oggi, sempre parte di una ricerca quotidiana, è verso ciò che potrebbe essere considerato "rifiuto sonoro", zone liminali e grezze dell'ascolto.
Per me, oggi, il nastro magnetico è un substrato che si evolve mentre il tempo passa, si devono solo creare le condizioni perché ciò possa accadere. Come un giardino, dove tutto cresce e la maggior parte del tempo la si passa a contemplare il cambiamento.

MICHALIS MOSCHOUTIS (Grecia / Holotype)
http://michalismoschoutis.com/

Musicista e compositore greco che esplora le possibilità sonore della chitarra acustica. Gestisce la Holotype Editions (che vanta release di Lawrence English) e cura il Festival INMUTE di Atene.

ASCANIO BORGA (Rm/ Sonic Boundaries)
http://ascanioborga.bandcamp.com

Compositore e multi-strumentista di base a Roma. Ascanio Borga è uno dei massimi esponenti dalla scuola ambientale romana, assieme a Nimh e Netherworld, e uno dei pionieri su scala nazionale assieme a Alio Die. Debutta a nome Vomit 2000 con due cassette autoprodotte, i lattici subliminali di “Music For Non-Airports” (1997), sorta di album-risposta al classico di Brian Eno, e la raffazzonata industrial-dance di “Chemical Disorder” (2001).
A suo nome rilancia poi la sua carriera all’insegna dell’austerità, attraverso “Inner Geometry” (2001), “Liquid Symmetries” (2002) e “Peripheral Vision” (2007), e poi alza la posta attraverso due colossi a tecnica mista, “Bad Ground”, contenuto in “Bad Ground” (2006) e “Apnea” contenuto in “Xenomorphic” (2008).
Passato uno iato di 7 anni, Borga ritorna con il doppio “Altered States”.

ore 22
contributo associativo 4 euro

DalVerme
circolo ARCI
via luchino dal verme 8
pigneto roma

www.dalverme.it

Veniteci a trovare
dal 21 al 22 aprile 2016

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: