Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Parco dei Monti Sibillini

Perugia, Italia
Google+

Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini si estende tra Umbria e Marche, e nel versante umbro comprende integralmente i territori comunali di Norcia e Preci. L’intersecarsi di natura e cultura, di elementi selvaggi con timidi ma significativi interventi umani, è la base costitutiva del Parco dei Monti Sibillini. Fin dal nome il Parco esprime le atmosfere magiche e impenetrabili, aspre e ferine delle profezie della Sibilla Cumana, da sempre abitatrice di questi Monti. L’enorme varietà paesaggistica della zona, dai cangianti colori diversi da stagione a stagione, fino alla morfologia montana del Monte Vettore - che con la sua mole di quasi 2500 metri domina l’intero Parco-, è dovuta anche allo speciale rapporto uomo-natura che vige da queste parti. Un rapporto fatto di rispetto e vicinanza, giusto equilibrio tra le risorse disponibili e le esigenze di vita. Così la Natura regala all’uomo collaborativo lo stupendo paesaggio di Castelluccio, a 1500 metri d’altezza, che domina un altipiano verde di migliaia di ettari, oppure le belle vallate di Norcia. La presenza umana dal canto sua ha lasciato segni tangibili di una spiritualità in stretto rapporto con i luoghi, inseparabile dalle atmosfere selvagge e naturalissime del Parco. L’Abbazia di sant’Eutizio, a pochi chilometri da Preci, ne è un esempio, roccaforte religiosa del VI secolo, espressione antica di quel movimento benedettino che proprio in Umbria ha avuto origine. La chiesa di San Salvatore di Campi di Norcia è una bizzarra costruzione composta da due rosoni e due portali, segno di una volontà di crescita che non ha voluto demolire la vecchia chiesa, e ha deciso semplicemente di raddoppiarla : la chiesa di sinistra risale al XIV secolo, la parte di destra fu aggiunta nel XV secolo; oggi sono uno stesso edificio. Il lupo, che da sempre abita questi monti, è allo stesso tempo realtà e simbolo del Parco dei Monti Sibillini. Depredatore delle galline e del piccolo bestiame che l’uomo alleva da tempi immemorabili, tra il lupo e l’uomo vige un patto di rispetto e, in fondo, di non belligeranza. Il Parco esce arricchito da questo scontro dinamico di astuzie e vecchi rimedi.

Info

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: