Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Art Bike nell’affascinante e riservata Ascoli Piceno

Ascoli Piceno AP, Italia
Google+

In bicicletta attraverso uno dei più bei centri storici italiani. Usciti dal Forte Malatesta ecco Ascoli la città di travertino, il travertino delle 18 chiese romaniche e dei palazzi; leggero come merletto, morbido e cangiante per il gioco mutevole di luce. Città dall’atmosfera intima, dal fascino esclusivo racchiusa in un paesaggio tra i più belli d’Italia, fuori dai consueti itinerari di massa. Ad Ascoli l’aspetto più intrigante è forse l’intreccio di un doppio registro visivo ed estetico: severe torri medievali e raffinati palazzi rinascimentali, chiostri raccolti e piccole rue movimentate, un tessuto storico artistico prezioso e composto e una vivacità diffusa, un'inclinazione innata a stare fuori, nei caffè, in piazza. Piazze scenografiche, veri e propri salotti cittadini come piazza del Popolo, tra le più belle d’Italia (“è una piazza e una sala al tempo stesso”, scriveva Cesare Brandi) con l’elegante loggia dei Mercanti e angoli dagli scorci suggestivi dove il tempo sembra rimasto fermo, vecchie botteghe artigiane e locali dal design modernissimo. Perchè Ascoli  oltre ad essere una città di grande cultura, un luogo della memoria, è soprattutto una città del bon vivre: antiche dimore trasformate in residenze di charme, caffè storici come il Meletti, trionfo del liberty e vera istituzione cittadina dove ogni giorno per intellettuali ed artisti si rinnova il rito della lettura dei giornali di primo mattino o di un sorso della famosa anisetta più tardi, una cucina sontuosa e felice come emblematicamente sintetizzata dalla tradizione dei fritti, a cominciare dalle famose olive ascolane.
Ascoli Piceno è conosciuta però anche come la città delle 100 torri: da non mancare la passeggiata di via delle Torri tra botteghe di ceramisti e liutai, tradizione settecentesca, quest’ultima ancora rintracciabile in qualche bottega nascosta.

Info

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: