Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Castello Principi d'Acaia di Fossano

Piazza Fossano, Fossano CN, Italia
Google+

l Castello dei Principi d'Acaja sorge al centro dell'antico borgo di Fossano, in provincia di Cuneo. Con la sua altissima torre è diventato un po' il sombolo della città. Fu costruito in questo luogo panoramico e ben difendibile nel XIV secolo.

Esso guarda sull'omonima piazza, con una struttura in cotto a forma di quadrilatero con cortine merlate e quattro poderose torri quadrate. Fu un carcere per lungo tempo poi nel XV secolo il maniero venne trasformato in dimora nobiliare con sale, logge e porticati. Altri interventi sull'edificio sono stati effettuati dal marchigiano Federico Brandani.

Dal 1961 il castello è diventanto sede della biblioteca civica, che offre in consultazione oltre 100.000 volumi con un fondo storico di 20.000 volumi, arricchito nel 1998 dalla donazione di orientalistica di Mario Vallauri. La struttura ospita inoltre l'archivio Storico con documenti antichi risalenti al Duecento e una raccolta di cartoline reggimentali conservate nelle sale delle torri.

Altri ambienti come il cortile interno e l'attrezzata sala polivalente accolgono durante l'anno manifestazioni storico-culturali. Nel mese di giugno il castello serve da ambientazione agli storici Palio dei Borghi e Giostra dell'Oca.

Il castello fu edificato come struttura difensiva da Filippo I d'Acaia tra il 1324 e il 1332. Estintasi la dinastia, la fortezza passò ai Savoia e venne trasformata in residenza signorile: furono creati nuovi ambienti - molti dei quali decorati - e vennero aperte logge e archi nelle torri sud e ovest. Nel Cinquecento ospitò Bona di Savoia, vedova di Galeazzo Sforza e, negli anni Quaranta del secolo successivo, Madama Cristina di Francia. A fine Seicento mutò destinazione d'uso: prigione per i valdesi dal 1686, poi caserma e carcere. Riportato all'aspetto rinascimentale nel secolo scorso, dal 1985 è sede del dipartimento Servizi Culturali della città. Attualmente ospita l'archivio storico, la biblioteca civica e strutture per attività culturali. Il castello è visitabile su prenotazione oppure durante la rassegna "Castelli Aperti".

Info

01721795364

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: