Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Ostia

Lido di Ostia RM, Italia
Google+

La moderna Ostia nasce sul litorale Tirrenico, in una zona paludosa bonificata per volontà del Governo dell'Italia Unita verso la fin dell’800. Questa operazione durò diversi anni e si concluse con la messa in funzione delle pompe idrovore che scaricarono in mare le acque paludose dei canali. In seguito si tentò di coltivare i terreni con grossi problemi a causa della salinità residua nel terreno, fu quindi necessario riconvertire Ostia alla sua vocazione naturale di luogo di mare, costruendo una strada di collegamento tra Roma. La nascita dell'attuale Pineta di Castelfusano si può datare intorno al 1700. I Chigi, ai quali fu venduta intorno al 1730, continuarono in questa attività, utilizzando tutta la zona compresa tra l' attuale via Cristoforo Colombo e la via del Lido di Castelporziano. Nel 1933, la tenuta, che si estende per più di 1000 ettari, fu acquistata dal Comune di Roma, che la dichiarò "area di interesse ambientale e paesaggistico" per evitare che vi si potessero costruire delle abitazioni, che avrebbero deturpato il luogo e distrutto la foresta mediterranea. Successivamente, venne creato il Parco di Castelfusano: la vegetazione della pineta, molto rigogliosa, nonostante la vicinanza del mare, è un insieme di alberi di alto fusto (pini, lecci e farnie), con un sottobosco di ginepri, corbezzoli, lentischi, pungitopo, ligustri, biancospino, e ancora picchi, merli, tortore, civette, allocchi e aironi, ma anche ricci, testuggini, lucertole, volpi, cinghiali, faine e donnole. Nella zona del campeggio di Castefusano si trova un piccolo canale di circa cinque ettari, ricco di canneti, dove sono presenti alcuni esemplari di animali rari, come la tartaruga palustre e la nutria. La nascita del quartiere di Ostia è quindi legata al Fascismo che la trasformò nella spiaggia di Roma, collegata dalla ferrovia, affiancata poi nel 1927 da una delle prime autostrade italiane, la Via del Mare, mentre venivano elaborati i primi progetti per l'aeroporto di Roma-Fiumicino. Nel 1933 prese ufficialmente il nome di "Lido di Roma". La cittadina fu riorganizzata secondo lo stile della cosiddetta "architettura fascista" e suddivisa in una fascia lungo il mare, con piccoli villini usati come seconde case da Romani abbienti ed una fascia per gli operai. La II Guerra Mondiale che iniziò quando gran parte dei lavori era ancora agli inizi; è soltanto negli anni 1960 che Ostia si ingrandisce, sviluppandosi anche nella parte di ponente con alcuni edifici popolari nei pressi della foce del Tevere; fino ad assumere il tipico aspetto di un popoloso quartiere romano e comincia ad essere usata come luogo di vacanza, ma anche come quartiere, inizialmente abitato da pescatori poi anche da lavoratori diventando realmente una importante frazione della città di cui ancora fa parte. Negli anni settanta e ottanta la forte espansione della metropoli porta alla occupazione del suolo che divideva il lido di Roma dal nucleo urbano principale con ins

Info

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: