Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Chiesa Madre di Marsala

Marsala TP, Italia
Google+

La Chiesa Madre di Marsala è situata nel cuore della città in via XI Maggio, lungo l’asse principale dell’antico impianto urbano, l’edificio, dedicato a San Tommaso Beckett arcivescovo di Canterbury, occupa un isolato intero e si affaccia sul Piazza della Repubblica. La facciata della chiesa è stata costruita dal 1670 sino al 1692, mentre la decorazione del portale centrale risale all’anno 1717. L’interno dell’edificio è molto ampio e luminoso, e si divide in tre navate con due file di otto colonne, sopra il presbiterio troviamo una cupola mentre la navata centrale è coperta da una volta a botte, mentre su quelle laterali domina una volta a crociera.Lungo il perimetro sono disposte dodici cappelle, tra cui ricordiamo quella di san Cristoforo, che ospita una tela del secolo XVII raffigurante Il Santo con il Bambino Gesù sulle spalle ed altre due dal titolo La liberazione di Pietro dal carcere e La decapitazione di San Paolo. Abbiamo poi la Cappella del Battistero, in cui troviamo una fonte di marmo risalente al secolo XVII e la cappella di Santa Rosalia, nella quale sono conservate alcune tele, tra cui una dedicata alla Madonna della grotta. Presso uno dei transetti è esposta una tela del 1593 attribuita ad Antonello Riccio, dal titolo La Purificazione, lavoro che fu commissionato da monsignor Antonio Lombardo, la cui salma è conservata in un sarcofago marmoreo. Nell’abside si trova una tela del 1656 raffigurante il Martirio di San Tommaso Beckett arcivescovo di Canterbury, mentre sull’altare è disposto un crocefisso proveniente dalla chiesa di Santo Stefano, insieme a due candelieri posti ai lati.

Info

| 0923.714097

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: