Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Varazze

Varazze SV, Italia
Google+

Gli eleganti palazzi del centro di Varazze, con le loro facciate colorate, osservano i giochi d'acqua delle fontane del lungomare

L'importanza che la città ha rivestito nei secoli è testimoniata dal suo patrimonio artistico, segno di un passato che neppure i fasti balneari sono riusciti a soffocare. Se a questo si aggiungono l'incanto delle scogliere bianche e nere, un arenile finissimo, il lungomare fiancheggiato da incomparabili giardini, diventa fin troppo facile definire Varazze "perla" della Riviera Ligure di ponente. L'abitato, adagiato in un'ampia insenatura tra la punta di Mola e la punta dell'Aspera è dotato di una bella spiaggia con un porticciolo turistico capace di 300 posti barca. Dal mare, il paese risale il fiorito versante collinoso con le frazioni di Casanova e Pero, sovrastate dai monti del gruppo Beigua. Varazze sorse come stazione romana Ad Navalia perchè vi si costruivano navi, poi divenne Varagia e Varagine, sempre con evidente riferimento alle imbarcazioni e al loro varo. Era borgo di notevole importanza già intorno al Mille quando, circondato da alte mura, occupava una posizione arretrata rispetto al mare, a ridosso delle colline. Fu patria di Jacopo da Varagine. Tra i monumenti di valore artistico che testimoniano nei secoli l'importanza rivestita da Varazze, sorge nel cuore cittadino la collegiata di Sant'Ambrogio, affacciata sull'omonima piazza. E' datata 1535 ma è stata costruita sulle rovine di un tempio trecentesco del quale rimane integro, nelle eleganti forme romanico-gotiche, un bellissimo campanile cuspidato a tre ordini sovrapposti di trifore. L'interno, a navate con cupole, conserva preziosi altari barocchi e pregevoli tele e tavole (del Barbagelata, Cambiaso, e di altri artisti della scuola ligure). Più a monte si estendono i Piani d'Invrea, ricoperti di mimose e pini marittimi che in più punti precipitano in mare con ripide scogliere nella zona denominata Pian di San Giacomo sorge l'interessante chiesa di San Giacomo di Latronorio, risalente al XII sec. e ampiamente restaurata negli anni Sessanta. Un menhir di rozza fattura e di presunta origine preistorica si trova nei pressi dello svincolo autostradale. In posizione isolata sorge il convento "del Deserto" del XVII secolo, suggestivo e severo per le tipiche cellette dei carmelitani Scalzi. Accanto alla fiorente industria turistica, permane una antica tradizione cantieristica.

Info

019-93901

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: