Login Accedi ^
Italiano
Registrati
Registrati su Weekeep! Trova i tuoi amici di Facebook, organizza i tuoi viaggi e visita oltre 1.000.000 eventi in tutto il mondo!
Accedi con Facebook
Accedi con Google+
Facebook Google+
X
RISULTATI
MAPPA
DETTAGLIO
$mapTile_Titolo
$mapTile_Immagine
$mapTile_Indirizzo
$mapTile_LastMinute
$mapTile_Durata
Località
Dormire
Mangiare
Offerte Speciali
Eventi
Mostra tutte le 7 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 11 LOCALITAMostra meno località
Mostra tutte le 23 sistemazioniMostra meno sistemazioni
PREZZO : da € a
OSPITI :
CAMERE :
STELLE : da a
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie
Mostra tutte le 13 categorieMostra meno categorie

Santa Maria del Cedro

Santa Maria del Cedro CS, Italia
Google+

Santa Maria del Cedro fu fondata nella metà del sec. XVII dall'abbandono forzato di Abatemarco in seguito alla distruzione causata dall'omonimo fiume. Il territorio, col nome di Abatemarco, fu a lungo feudo della famiglia Brancati di Napoli che lo acquistò ad un'asta pubblica. Del possedimento dei Brancati facevano parte anche Orsomarso, Grisolia e Marcellino. Fu tenuto dalla famiglia napoletana fino alla eversione della feudalità, allorché l'ultimo dei baroni si ritirava a vivere a Diamante. Fu dapprima frazione di Grisolia col nome di Cipollina, successivamente, costituitasi in comune autonomo, si chiamò Santa Maria e solo nel 1968 prese il nome definitivo di Santa Maria del Cedro per l'abbondante produzione di cedri che c'è nel suo territorio. Santa Maria del Cedro si trova fra Scalea e Cirella. Dalla superstrada bisogna deviare e proseguire per un paio di chilometri. Lungo la costa invece si sta sviluppando la zona marina. Il Comune ha preservato, dal tempo e dall'uomo, tratti di mura del IV secolo a.C., edifici e lastricati di strade del III-IV secolo a.C., ma i reperti più importanti sono custoditi nel Museo di Reggio Calabria. Negli ultimi anni nella zona del centro è stata costruita una nuova chiesa parrocchiale dedicata alla Madonna del Cedro. Dietro l'altare c'è una pala raffigurante la Madonna con il Bambino Gesù che gioca con un cedro. La festa patronale si celebra il 20 settembre.
(a cura di www.rivieradeicedri.net)

Info

Che Tempo fa

Recensioni

Caricamento...
Caricamento...
In questa zona i nostri Partner offrono: